Salta al contenuto principale Salta alla navigazione principale Salta al piè di pagina

Assicurazione della qualità

Il Dipartimento imposta e gestisce i processi di miglioramento continuo in accordo con il sistema di AQ d’Ateneo. Il raccordo con il sistema AQ di Ateneo è curato dal Referente AQ del Dipartimento. Il referente che ha il compito di coordinare e monitorare le attività degli ambiti AQ e di riferire al Consiglio di Dipartimento sul  raggiungimento degli obiettivi strategici per il miglioramento della  qualità fissati dal Piano Triennale di Dipartimento (PTD).

Il Referente AQ del Dipartimento DiSAA è il Prof. Riccardo Guidetti (mail: aq.disaa@unimi.it).

Il Sistema Qualità del Dipartimento vede al centro il Consiglio che approva tutti i documenti finali che costituiscono l'output del processo (vedi figura):

  • Il Piano Triennale di Dipartimento e le relative fasi di monitoraggio;
  • Le schede SUA dei singoli corsi di Studio ed in prospettiva della Scuola di Dottorato presente in Dipartimento;
  • Le relazioni delle Commissioni Paritetiche Docenti-Studenti dei corsi in cui il Dipartimento è Referente principale o Referente Associato.

Per i dettagli si rimanda alle relative pagine.

Particolare importanza è attribuita al processo di autovalutazione del Dipartimento e delle sue attività, che è alla base della scelta delle strategie di sviluppo del Dipartimento e del monitoraggio della loro efficacia. L’autovalutazione è condotta da una commissione apposita, di cui il DiSAA si è dotato fin dal 2011 (prima ancora della nascita ufficiale del Dipartimento), composta da un gruppo di persone (professori, ricercatori, tecnici e assegnisti di ricerca) afferenti a diversi aree scientifiche del Dipartimento. Essa è stata creata con lo scopo di monitorare le attività didattiche, scientifiche, istituzionali e di terza missione condotte dagli afferenti al Dipartimento, e analizzare i dati per supportare le decisioni strategiche e per consentire, attraverso una diffusione e condivisione degli stessi, l’individuazione dei punti di forza e dei punti di debolezza del Dipartimento nel suo complesso e dei singoli SSD. 
La Commissione ha raggiunto i primi due obiettivi alla fine del 2013, e all’inizio del 2014 ha presentato al Dipartimento un elenco di indicatori e i loro valori per il biennio 2012-13. In tale occasione il sistema di monitoraggio e analisi è stato adottato dal DiSAA come strumento di autovalutazione. Negli anni successivi la Commissione ha continuato a lavorare al miglioramento del sistema di indicatori (con lievi modifiche al loro numero e tipo, e alla loro modalità di calcolo). Ha inoltre provveduto all’aggiornamento annuale dei dati, producendo all’inizio di ogni anno solare una base di dati relativa al triennio precedente. Dal 2018 la Commissione produce annualmente un report a commento della banca dati, che è distribuito a tutti gli afferenti al Dipartimento insieme alla banca dati stessa.

Schema del Sistema Qualità del Dipartimento

DiSAA schema AQ

Lo schema del Sistema Qualità del Dipartimento, vede al centro il Consiglio che approva tutti i documenti finali che costituiscono l'output del processo.

Relazione della commissione auto-valutazione triennio 2020-2022

Report finale 2023